Corsiiscrizioni aperte

Workshop Scrittura Giornalistica

Comunicare bene presuppone la necessità di creare un corretto sistema relazionale fra gli interlocutori.

Durata: 9 ore - 3 lezioni da 3 ore
Scrittura Giornalistica

Linea o spirale? La forma della notizia

Comunicare bene presuppone la necessità di creare un corretto sistema relazionale fra gli interlocutori. La comunicazione è un processo circolare, ma nel flusso degli atti comunicativi si determinano puntuali sequenze caratterizzate dall'iniziativa del soggetto che, di volta in volta, manifesta la propria urgenza in ordine a uno specifico tema. Affinché il messaggio desti l'attenzione dell'interlocutore e propizi un proficuo flusso di informazioni è necessario che il proponente consideri con la massima attenzione la figura dell’interlocutore e valuti i suoi bisogni: solo così si determina la sintonia funzionale all'utile scambio. La buona comunicazione, infatti, riesce simultaneamente a soddisfare l’esigenza espressiva dell’emittente e le aspettative del ricevente; ma questo accade se il proponente ha la capacità di intercettare i punti di interesse dell'ascoltatore, in maniera da creare una virtuosa corrispondenza fra proposta e attese.

In generale, quindi, possiamo dire che una comunicazione è efficace quando soddisfa le aspettative dei dialoganti. Ai comunicatori è richiesta, perciò, la competenza necessaria a costruire un messaggio che traduca i contenuti in una forma comprensibile e possibilmente accattivante, tale da destare l'attenzione e sollecitare il coinvolgimento dell'interlocutore. Il corso ha lo scopo di evidenziare le peculiarità strutturali del messaggio giornalistico che, a differenza delle tradizionali forme di interlocuzione basate sul criterio crono logico sequenziale, presenta invece un'articolazione piramidale e uno sviluppo a spirale che amplia il ragionamento partendo da un punto di cruciale interesse, attorno al quale rivolge gli elementi informativi.

Avere consapevolezza del meccanismo strategico e saperlo padroneggiare consente ai comunicatori che si pongono in situazione dialogica con i professionisti dell’informazione di adottare strategicamente modelli tipici, congruenti agli standard, sfruttando, così, la conformità come agente catalizzatore di interesse per il messaggio proposto. Tale stratagemma favorisce anche un ulteriore positivo risultato: un testo assimilabile non richiede drastici interventi di revisione e attenua il rischio di insidiose modifiche, cause potenziali di travisamento dei nuclei informativi o di alterazione dei punti focali proposti. Attraverso il corso, dunque, si promuoveranno le competenze atte a “comunicare bene” in funzione degli scopi; nella fattispecie, la padronanza dei moduli espressivi più appropriati da adottare per l'elaborazione di messaggi prioritariamente orientati agli operatori dei media.

L’articolazione del corso è in tre incontri di tre ore ciascuno. Ogni sessione prevede la possibilità, come supporto all’impianto teorico, di un laboratorio con esercitazioni pratiche inerenti agli argomenti di volta in volta trattati.

PROGRAMMA

Primo Incontro: COME SI SCRIVE LA NOTIZIA

La struttura del testo giornalistico:

  • Cos’è una notizia
  • L'attacco e lo sviluppo della nota informativa
  • 'Frame' e canoni espressivi in relazione a scopi e contesti
  • Letture di intermezzo: Indro Montanelli, Tiziano Terzani

Secondo Incontro: CURA DELLA NOTIZIA E DEL COMUNICATO STAMPA

Avvertenze sugli stili espressivi:

  • Chiarezza ed eloquenza
  • Codici settoriali, sigle, abbreviazioni e altri incidenti
  • Cenni su criteri e stili di titolazione
  • Il comunicato stampa
  • Un codice di stile per la comunicazione pubblica
  • letture di intermezzo: Alberto Papuzzi, Marco Pratellesi

Terzo Incontro: L'INFORMAZIONE: RISVOLTI PRATICI ED ETICI

Paradigmi di rappresentazione della realtà:

  • Dal fatto alla sua rappresentazione: il giornalista osservatore del mondo
  • La notizia come costruzione sociale: selezione, gerarchizzazione e sintesi
  • L'imparzialità: filtri interpretativi e doveri etici del giornalista
  • Criteri di notiziabilità
  • letture di intermezzo
  • Carlo Sorrentino, Gustavo Zagrebelsky

PERIODO DI SVOLGIMENTO

  • 9 ore totali
  • 3 lezioni da 3 ore

DESTINATARI E REQUISITI D’ACCESSO

Pubblicisti, operatori della comunicazione, blogger e chiunque abbia interesse a migliorare le proprie capacità espressive in funzione di una più proficua ed efficace espressione del proprio messaggio sui tradizionali supporti cartacei e sui mezzi online.

ISCRIZIONE

Per iscriversi è necessario scaricare la scheda di iscrizione, compilarla in tutte le sue parti e inviarla all'indirizzo email hello@ondablalla.it

Scadenza iscrizioni e pagamento: per maggiori informazioni scrivici a hello@ondablalla.it

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Costo totale del corso: € 250,00+IVA (€ 305,00)

L'iscrizione sarà confermata solo a pagamento avvenuto.

In caso di rinuncia a corso iniziato, non avverrà nessun rimborso.

PAGAMENTO

Il pagamento può essere effettuato mediante:

  • Bonifico bancario : IBAN: IT47L0538713003000035016117 intestato a WAMO STUDIO S.A.S. DI NICOLA PASSAROTTO E C.

    Causale: Workshop Scrittura Giornalistica nome cognome corsista

  • Paypal : paypal

ComunicazioneIscrizioni AperteWorkshop